-->
             
AUTORITÀ PARENTALE CONGIUNTA DIVENTA LA REGOLA PDF Stampa E-mail

Berna: 26 Settembre 2012

Questa mattina il Consiglio nazionale ha dibattuto sulla modifica del Codice Civile e approvato l'introduzione del nuovo concetto che vuole l'autorità parentale congiunta anche dopo separazione o divorzio. Per noi di AGNA si tratta di un tema centrale per il raggiungimento dell'obbiettivo per il quale ci battiamo dalla nostra costituzione del 2005, ovvero la protezione delle relazioni parsonali tra figli e genitori separati.

Salutiamo quindi con piacere quanto approvato dal Consiglio Nazionale, ma non lo consideriamo come un punto di arrivo, bensì come un punto di partenza per raggiungere quelle parità di considerazione dei due ruoli genitoriali.

Oggi questo non avviene, si da per scontato che per il bene dei figli l'assegnazione dell'autorita parentale e dell'affido alla madre siam la cosa piu giusta per i figli.

Con la decisione odierna del Consiglio Nazionale si da il via ad una riforma concettuale importante, e che, una volta entrata in vigore, in pochissimo tempo, ne siamo convinti, favorirà la realzione dei figli con i genitori separati. AGNA assieme alle altre Associuazioni nazionale per la bigenitorialità si è battuta anche per:

la sostituzione del termine "autorità" in "responsabilità" parentale;

l'introduzione dell'obbliga della madiazione in caso di divergenze che ostacolano il diritto alle relazioni personali con l'altro genitore;

una formulazione appropriata dell'art 220 del Codice penale, che renda punibile la negazione del contatto personale tra il bambino e l'altro genitore.

Il consiglio nazionale non ha voluto, in questa occasione, entrare in materia su questi tre punti con motivazioni diverse, ma il dibattito ha comunque dimostrato che i temi citati meritano un approfondimento. Il dibatto agli Stati potrà gia essere una prima occasione, così come in occasione della revisione, in corso, del diritto in materia di mantenimento dei figli.

Pietro Vanetti
presidente

 

Fai una donazione libera

Enter Amount:

Contribuisci con la tassa sociale